Apicoltura

Nettaredellaterra @ All Rights Reserved

Nettare della Terra - strada Baudina 12

10020 Casalborgone (To) - cell. 328/3327695

 

APICOLTURA

Innanzitutto perchè Bio?

 

Per operare il più possibile nel rispetto degli equilibri del Pianeta senza dimenticare le esigenze di un equilibrio economico per l'Apicoltore.

Ci sono una serie di regole da rispettare per poter chiamare un miele biologico.

La prima regola a cui deve sottoporsi un apicoltore(agricoltore, allevatore) per dichiarare i suoi prodotti biologici è quella di farsi controllare da un organismo esterno preposto.

Essere biologici significa aprire la propria azienda a controllori esterni, sottoporre ai loro controlli le procedure di lavorazione, i libri contabili, il carico/scarico del magazzino, le vendite, gli acquisti, occorre denunciare il posizionamento degli alveari, dimostrare la tracciabilità della cera, permettere il prelievo di campioni per le analisi di verifica del rispetto del protocollo, ecc. Insomma il biologico deve essere dimostrato, non affermato; prima di arrivare a farsi controllare occorre condurre l’azienda seguendo norme ben precise.

In apicoltura biologica sono ammesse solo sostanze di origine naturale quali acidi organici o oli essenziali o preparati di piante; non tutte le sostanze, anche se di origine naturale, sono ammesse.

In apicoltura biologica è proibito somministrare zuccheri ancorchè non biologici per la nutrizione degli alveari.

In apicoltura biologica è proibito posizionare un apiario a una distanza inferiore a 3km da fonti inquinanti quali discariche e a una istanza inferiore a 1 km da strade di forte passaggio.

Questo e non solo......

 

Le nostre Api dove producono il miele?

 

La nostra Azienda opera in nomadismo perciò per produrre il miele spostiamo le casette delle Api al limitare dei boschi in fioritura.

Per evitare stress dovuti allo spostamento abbiamo deciso di operare solo in Piemonte in particolare nelle valli Chisone, Val di Ala e Val Grande nonché presso la nostra cascina sulla collina torinese al limitare dell'alto Monferrato.